Simbolo della cittadella di Hué
Asia Viaggi Vietnam

La poetica Huè e la sua cittadella

on
11/04/2021

Sedie all'interno della cittadella

Ogni viaggio nasce in un preciso istante della mia vita, rimane impresso dentro di me attendendo il momento giusto per potersi realizzare. La voglia di visitare il Vietnam ha preso vita quando da giovanissima i miei occhi si posarono sulle pagine del libro L’amante” di Marguerite Duras. Ancora oggi quando leggo «..Ma poi glielo avevo detto. Le aveva detto che era come prima, che l’amava ancora, che non avrebbe potuto mai smettere d’amarla, che l’avrebbe amata fino alla morte» chiudo gli occhi e inizio a navigare lungo il Mekong. Ma oggi non è ancora il momento per lasciarci travolgere dalle acque del Mekong, oggi è il momento di passeggiare lungo il fiume “Profumi” che bagna la poetica Huè.

Io mentre lascio che gli occhi si riempiano di ogni sfumatura di questo luogo

Huè, capitale degli imperatori Nguyen

Posizionata lungo il fiume Profumi, questa pittoresca città imperiale, affascina i viaggiatori sia nelle giornate di sole che nelle giornate di pioggia. Io ho imparato a conoscerla durante una giornata uggiosa e non ne sono rimasta delusa, tutt’altro, l’algida bellezza è riuscita a sovrastare il grigiore del tempo. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO vi regalerà scorci del sfarzoso periodo imperiale. A causa del conflitto con gli Stati Uniti, molte parti di questo tesoro sono andate perdute e per questo sono ancora in corso lavori di ristrutturazione.

Angoli nascosti all’interno della cittadella.

Huè e l’interno della cittadella

Costruita nel primo trentennio dell’800 la cittadella è l’anima di Huè. Purtroppo la segnaletica e le indicazioni all’interno della cittadella stessa sono contingentate e poco descrittive. Portatevi una guida cartacea se volete scoprire i segreti di questo spettacolare luogo e fate tesoro di quello che vedrete, annullando il bisogno di voler sapere dove vi trovate e cosa state ammirando.

Il recinto imperiale

Si inizia dal recinto imperiale: cittadella all’interno di un’altra cittadella. Il recinto, durante la guerra con gli Stati Uniti, è stato pesantemente bombardato ma è ancora possibile ammirare pagode e palazzi, che incuranti del tempo e delle avversità, mostrano ancora la loro magnificenza. L’accesso dalla Porta Ngo Mon è già un primo assaggio dello spettacolo di questo luogo, subito dopo averla superata, fa la sua comparsa il Palazzo di Thai Hoa: residenza per le visite ufficiali dell’imperatore. Sempre all’interno dell’edificio, proseguendo si raggiungeranno le Due Sale dei Mandarini.

binary comment

Giardini di Co Ha

Per visitare questo luogo avrete bisogno di una mezza giornata ma non preoccupatevi, quando sentirete di essere stanchi e cercherete un pò di tranquillità, dirigetevi verso il Giardini di Co Hae e potrete godervi un momento di riposo.

Città Purpurea Proibita e tanto altro…

Purtroppo della Città Purpurea Proibita non rimane nulla se non delle rovine ricoperte di vegetazione, ma a dispetto di questo,  avrete ugualmente l’opportunità di scoprire anfratti sorprendenti, celati negli angoli della cittadella. Infilate gli auricolari, fate partire la Turandot di Puccini all’atto terzo “Nessun dorma” e partite.

Sono Alessandra, ho i viaggi nel sangue e la musica dentro di me! Scopri altre parti del mondo assieme a me. Clicca qui

Playlist

Nessun dorma Puccini (Città Purpurea Proibita e tanto altro…)

I’ll Get by (As long As I Have You) Billie Holiday (Vietnam)

Singin’ in the rain Cliff Edwards (Vietnam)

Kiss of life Sade (Giardini di Co Ha)

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

error: Content is protected !!